Non mi sono mai sentito abbandonato

perché sono sempre stato con me stesso

quando tutto sembrava così complicato

io c’ero per me

e continuamente

mi supportavo

e incitavo.

 

Io c’ero per me

quando la strada saliva

e la pendenza si faceva sempre più dura

quando la testa scoppiava

e il cuore impazziva

quando le gambe bruciavano

e il fiato sembrava sparire

come la gente dal mio orizzonte.

 

Non mi sono mai sentito abbandonato

perché sono sempre stato con me stesso

la mia ombra

la stella polare

l’unica luce che seguo

per attraccare la notte

a casa mia

il porto sicuro.

Non mi sono mai sentito abbandonato

Al momento l'inserimento di commenti non è consentito.